5 migliori pratiche di sicurezza informatica che ogni infermiere dovrebbe conoscere

Michael Gargiulo - CEO, VPN.com

Da: Michael Gargiulo, CEO di VPN.com

Aggiornato: 11:09 AM ET Ven, 24 Giugno 2022

infermiera cybersecurity grafico

Mentre il crimine informatico è stato dilagante in diverse industrie, il settore sanitario è uno dei più colpiti. Gli ospedali sono ricchi di informazioni personali che vanno dai numeri di previdenza sociale, ai numeri di telefono, alle disabilità sanitarie, ai dettagli assicurativi e alle informazioni delle carte di credito. È logico che i criminali informatici sperano di incassare queste informazioni per usarle loro stessi o venderle nel mercato del dark web. Questo rende fondamentale per gli ospedali proteggere le loro cartelle cliniche elettroniche ora più che mai.

Gli infermieri sono in prima linea nella gestione dei registri dei pazienti negli ospedali. Questo rende una necessità per ogni infermiere di adottare le migliori pratiche di cybersecurity nella loro linea di lavoro. Ecco cinque consigli di cybersicurezza che ogni infermiere dovrebbe iniziare a praticare.

1. Imparare a conoscere la sicurezza informatica

Molti crimini informatici accadono perché le vittime non erano consapevoli dei crimini informatici e di come proteggersi dai malintenzionati. Ecco perché la migliore pratica numero uno dovrebbe essere che gli infermieri si informino sulla cybersicurezza. Infatti, essere consapevoli della cybersicurezza e delle migliori soluzioni possibili dovrebbe essere parte della professionalità nell'infermieristica. Le cose su cui gli infermieri dovrebbero concentrarsi includono:

  • Minacce alla sicurezza informatica
  • Trucchi che gli hacker usano sulle vittime
  • Informazioni che gli hacker cercano di ottenere
  • Come proteggersi

È molto importante che gli ospedali forniscano questo tipo di formazione a tutti gli operatori sanitari. Per le organizzazioni che non hanno questa formazione, gli infermieri hanno il dovere di richiederla.

2. Adottare le migliori pratiche per le password

Le password sono la porta d'accesso a tutte le informazioni dei pazienti contenute nei dispositivi elettronici. Gli infermieri dovrebbero proteggerle molto bene per assicurarsi che gli hacker non ne entrino mai in possesso. Alcune delle migliori pratiche nella protezione delle password includono:

  • Usare password forti e difficili da indovinare: gli infermieri dovrebbero combinare lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli nelle loro password e renderle più lunghe per creare password uniche
  • Evitare di riutilizzare le password in account multipli: Se gli hacker entrano in possesso della password, hanno accesso a tutti gli account che hanno la stessa password
  • Non condividere mai le proprie password con altre persone, indipendentemente dal livello di fiducia
  • Usare l'autenticazione a più fattori per un ulteriore livello di protezione

Uno dei trucchi che i cyber criminali usano per ottenere informazioni è l'uso di email di phishing. In questo caso fingono di essere qualcuno conosciuto dalla vittima, creando indirizzi email che sono quasi simili a quelli con cui le vittime interagiscono di solito. Poi attirano la vittima a cliccare su link dannosi o a scaricare software dannosi. Altri chiamano la vittima e infondono paura o curiosità per convincerla ad agire rapidamente. Questo è particolarmente rischioso per gli infermieri coinvolti in scrittura medica lavori freelance perché hanno bisogno di scambiare un'abbondanza di e-mail. 

Prendersi un momento in più per verificare la fonte delle e-mail può andare molto lontano nella prevenzione dei crimini informatici. Gli infermieri dovrebbero fare attenzione alle alterazioni degli indirizzi e-mail: la maggior parte dei criminali informatici sostituisce .com con .org, il che può passare inosservato se non si sta attenti. Dovrebbero essere prudenti quando cliccano sui link. Inoltre, è sempre bene chiamare e verificare le istruzioni quando sembrano confuse o maliziose. Tuttavia, dovrebbero evitare di chiamare i numeri forniti nelle e-mail e usare solo quelli negli elenchi ufficiali.

4. Proteggere i dispositivi e gli account personali

Gli hacker faranno di tutto per trovare una scappatoia che possa dar loro accesso a ciò che vogliono. La maggior parte prende di mira telefoni e computer personali nel tentativo di trovare qualcosa che possa aiutarli a indovinare le password dei dispositivi di lavoro. Questo è il motivo per cui gli infermieri dovrebbero proteggere i loro dispositivi personali e password molto bene.

I telefoni personali e i computer sono diventati un centro per molte attività come le banche e lo shopping. Oltre a trovare indizi per le password, gli hacker trovano le informazioni sensibili in questi dispositivi è anche interessante per questi hacker. La ragione in più per cui gli infermieri dovrebbero stare molto attenti ai loro dispositivi e agli account che aprono da questi dispositivi.

Un modo per mettere al sicuro i tuoi dispositivi sarebbe quello di utilizzare la VPN, poiché protegge i tuoi dati e li protegge dall'accesso esterno. Puoi controllare una lista delle migliori VPN e trovare quella che si adatta meglio a te.

5. Essere consapevoli delle violazioni della sicurezza fisica

A volte gli hacker non usano email di phishing o link dannosi, ma vengono personalmente nelle postazioni infermieristiche per trovare qualcosa che possa beneficiare dei loro crimini. Cercano di ottenere l'accesso ai computer nelle stazioni infermieristiche o rubano i dischi flash che contengono informazioni sensibili.

Gli infermieri dovrebbero essere attenti ad ogni persona che si avvicina alla postazione di cura. Se qualcuno sembra sospetto, gli infermieri dovrebbero fare un passo per chiedere loro cosa vogliono o segnalare lo stesso alla direzione.

Avvolgimento

Il crimine informatico sta costando alla gente un sacco di soldi per sistemare il casino. I pazienti non dovrebbero cadere vittime di tali crimini a causa della negligenza degli infermieri nelle organizzazioni sanitarie. Dovrebbero iniziare familiarizzando con le questioni di cybersicurezza. Poi, gli infermieri dovrebbero stare attenti ai loro dispositivi personali, usare le migliori pratiche di password, fare attenzione quando si aprono le e-mail e fare attenzione alle persone sospette nei loro dintorni.

it_ITItaliano
Copiare il link